Menu

Last Second Victory per il team Engel & Völkers al 10° Ascona Polo Cup

“Polothriller“ con risultati a due cifre in quasi tutte le partite nei 3 giorni di evento sul Lago Maggiore, celebrando il suo decimo anniversario quest'anno.

E 'stata una splendida e avvincente finale tra Engel & Völkers Ascona e nuovi team di sponsor The Winston / Hotel Maloja Kulm: i sei giocatori, provenienti da cinque nazioni diverse, si sono affrontati in un finale che ha lasciato gli ospiti senza fiato. Dal Liechtenstein Gerardo Cosentino, che ha vinto per lo sponsor Centri Porsche Ticino lo scorso anno, quest’anno ha giocato con i colori di Engel & Völkers Ascona, con la sua squadra formata dal francese Constant Jacquot e dall’argentino Carlos Genes HPC 4, maturati con successo!

Il brasiliano Marcus Schalldach ha giocato insieme alla tedesca Caroline Juls e all’argentino Santiago Schweizer per il nuovo team sponsor The Winston/Hotel Maloja Kulm, che sono stati per la prima volta team sponsor.

La lotta ai gol nei primi due chukker ha portato a Engel & Völkers Ascona, che ha iniziato con un tiro in porta, un vantaggio di 4-1 al primo turno e, non ostante la grande difesa avversaria, successivamente alla vittoria. Marcus Schalldach che aveva già giocato ad Ascona nel 2015, vincendo il primo posto, quest’anno, nell'anno del giubileo, è stato premiato come giocatore "Most Valubale" del torneo. Cosentino ha trasformato diversi rigori in goal. Dopo un 8-8, 9-9, 10-10, l'ultimo chukka sembrava non finire mai, finchè Carlos Genes solo pochi secondi prima che la campana suonasse, ha portato la squadra Engel & Völkers Ascona alla vittoria. Ritmo veloce, elettrizzante, acclamato, con punti salienti tattici e obiettivi accattivanti - un finale che ha onorato il torneo del giubileo presso l'unico Polo Club svizzero a sud delle Alpi.

Nella partita per il terzo posto i team CAT Financial Products e Centri Porsche Ticino si sono affrontati nella "piccola finale". Reto Gaudenzi, Valeriy Mishchenko con Tito Gaudenzi e Adrian Laplacette hanno duellato con l'organizzatore del torneo e presidente del Polo Club Ascona, Matteo Beffa, che ha giocato con Frank Kirschke e Tomi Astelara.Dopo che Tito Gaudenzi aveva già realizzato un sensazionale gioco sabato, ha replicato domenica insieme ad Astelara. Con solo 10-11 (lo stesso punteggio sul tabellone segnapunti della finale), la squadra di Beffa ha avuto il vantaggio e si è assicurata il terzo posto.

L’arena del polo è in una posizione ottimale, permettendo al pubblico di seguire le partite con una visuale perfetta. Inoltre, la pavimentazione speciale, l'aderenza dei cavalli.

Al 5° posto del 10° Ascona Polo Cup troviamo la squadra Styger & Partner con gli svizzeri Cédric Schweri e Stefan Locher insieme al brasiliano Joao Naves, la squadra avversaria ente Turistico Lago Maggiore / Municipio di Ascona con Vivian Sauter, Gabriel pietra angolare e Juan Marenda, con un punteggio finale di 13-11 si è classificata al 6° posto. Il ricavato della partita di beneficenza sponsorizzata da Styger Stiftung für Kinder è stato di oltre 40.000 franchi e l’intera somma sarà devoluta alla Fondazione Elisa di Locarno, che sostiene bambini gravemente malati e le loro famiglie.

L'esperto arbitro Mark Holmes di Cambridge si è dimostrato, come negli anni precedenti, responsabile di un gioco regolare e leale. Come presentatore Jan-Erik Franck "The Voice of Polo" ha entusiasmato il pubblico. La domenica ha avuto il simpatico sostegno della nota presentatrice svizzera Sandy Altermatt (RSI), che ha intrattenuto il pubblico italiano nel who's who e nelle più importanti regole del polo. Jan Erik Franck: "E 'stato bello essere qui ad Ascona dopo una pausa di un anno, che è da tempo diventata un punto culminante e" Gioiello nella corona "per l'European Polo Circuit. Un torneo assolutamente internazionale con giocatori di quasi tutti i continenti. L'ambiente qui nell'affascinante Ticino sul Lago Maggiore fa il resto per rendere Ascona una destinazione da polo indimenticabile. Non vedo l'ora che arrivi l'undicesima edizione di Ascona Polo Cup del prossimo anno.”

Source: Stefanie Stüting - POLO+10